Michelangelo Merisi
detto il Caravaggio

Maddalena penitente

122,5 x 98,5 cm; olio su tela (FC 357)

Il dipinto risale alla prima attività romana dell’artista Caravaggio (ca 1595) e raffigura la Peccatrice che ha appena rinnegato la passata vita mondana: ha abbandonato in terra un filo di perle e dei monili insieme al vasetto di unguento, suo attributo caratteristico. Come nel Riposo, l’artista mostra qui la sua particolare abilità di naturamortista. La figura è intera e quasi compressa in basso. Si tratta di un’opera cardine. I toni chiari sono tipici della fase giovanile del pittore, mentre una lama di luce obliqua taglia la stanza spoglia, anticipando le drammatizzazioni della fase matura e tenebrosa, che avrebbero influenzato la pittura di mezza Europa. Come per il Riposo e per la Buona Ventura donata a Luigi XIV dai Pamphilj (ora al Louvre), la provenienza Vittrice è stata ora ristabilita.

Guarda l’immagine completa »